Quante volte al giorno ti lavi le mani?

Hai certamente sentito svariate volte che lavarsi le mani è fondamentale per evitare il diffondersi di malattie gravi, infezioni virali e batteriche in primis. Diversi studi provano che fino al 30% delle infezioni contratte negli ospedali potrebbero essere prevenute con un’adeguata igiene delle mani. Perché? Perché le mani sono veicolo di trasmissione ideale: pensa a ciò che fai ogni giorno, tutto passa dalle nostre mani, dalle maniglie con cui apriamo le porte, ai nostri vestiti, il denaro con cui paghiamo. 

Pensa che lavandosi le mani regolarmente si riduce anche il rischio di contrarre raffreddore ed influenza.

 

Magari lo fai frequentemente, ma sei certo di farlo nel modo corretto?

Sai che devi togliere anelli e bracciali?

 

Ed ancora… quante volte entri in un locale pubblico, ti rechi alla toilette e poi trovi un detergente in schiuma? Ormai è ovunque. Il problema con questo tipo di prodotto è che ti fa credere di esserti lavato, perché hai “spalmato” la schiuma sulle mani. In realtà le hai solo sciacquate, forse quel detergente contiene qualche tipo di disinfettante e potrebbe essere stato sufficiente, ma non lo puoi sapere. Come fare allora?

 

 

 

Pensa a quando hai dello sporco visibile sulle mani, come una riga fatta con una penna. Quanto devi strofinare per toglierla? 

L’ideale è utilizzare una saponetta ogni volta che puoi (mi rendo conto che fuori casa è più difficile), perché proprio forma e formulazione ti obbligano a strofinarla bene per ottenere la schiuma, e si ottiene una buona detersione con uno sfregamento di almeno 20 secondi, in questo modo le mani saranno davvero pulite (prova a cronometrare quanto tempo ci metti e vedrai che 20 secondi sono davvero tanti!). Strofina bene i palmi ed il dorso delle mani, ma non scordare i polsi e lo spazio libero sotto le unghie.

E’ anche vero che lavare le mani spesso, con detergenti aggressivi può seccare la pelle e portare a dermatiti. Come evitare questo problema? Anche in questo caso scegliendo un sapone naturale e delicato ma se non è possibile, applica una crema idratante subito dopo averle asciugate.

 

 

 

Come fare se non hai a disposizione acqua e sapone? Occasionalmente puoi utilizzare i gel igienizzanti, ma questo tipo di prodotto non può sostituire totalmente la pulizia con acqua e sapone e non va bene se la pelle è visibilmente sporca. 

I detergenti antibatterici sono migliori e/o più raccomandati dei normali saponi? No, non sono più efficaci di un sapone “normale”, tra l’altro, proprio come nel caso degli antibiotici, l’utilizzo regolare di questi prodotti favorisce il rafforzamento di ceppi resistenti ai prodotti antimicrobici.

Ecco allora che le abitudini sono le migliori alleate per sconfiggere sporco, batteri e virus in modo semplice e veloce, solo con acqua e sapone!

Scrivi commento

Commenti: 0